venerdì 2 ottobre 2015

Recensione The Shadows di J.R. Ward (Black Dagger Brotherhood #13)

Titolo: The Shadows
Titolo originale: The Shadows
Autore: J.R. Ward
Serie: Black Dagger Brotherhood #13
Editore: Mondolibri
Data di pubblicazione: 2 Settembre 2015
Pagine: 528
Punto di vista: terza persona
Livello di sensualità: medio/alto

Trama: Ha giurato di proteggere suo fratello a ogni costo. Ma come fare se per Trez il pericolo viene da sé stesso? 
Trez "Latimer" in realtà non esiste. E non solo perché la sua identità è stata forgiata per consentire a un´Ombra di muoversi segretamente nel mondo degli umani. I suoi genitori lo hanno venduto da bambino alla Regina della s´Hisbe, ma lui si è sottratto a una sorte da schiavo lasciando il Territorio e rifugiandosi nei bassifondi di Caldwell. Sa di non avere nessuno su cui contare tranne suo fratello iAm, che ha giurato di salvare Trez dall´autodistruzione. Ma nel momento in cui Selena l´Eletta entra nella vita di Trez, iAm capisce di avere fallito. Trez, infatti, non può sottrarsi all´obbligo di sposare la figlia della Regina. Mentre si tormenta tra i desideri del proprio cuore e un destino che non ha mai chiesto, su di lui si abbatte un´inimmaginabile tragedia che costringerà iAm a un´estrema prova di amore fraterno. 

Recensione:


Finalmente! Quando ho avuto questo libro tra le mani ho rischiato un orgasmo. La Ward è una delle mie autrici preferite e l'uscita del nuovo capitolo della serie della Confraternita è uno degli appuntamenti più attesi dell'anno, per quanto mi riguarda. Così tanto desiderato che quest'anno ho tradito il digitale e mi sono fiondata in libreria pur di averlo il prima possibile. Era impensabile aspettare l'edizione Rizzoli.

Ancora una volta le mie aspettative non sono rimaste deluse. Quest'autrice è una garanzia assoluta. Adoro il suo stile, adoro i suoi personaggi, adoro le sue storie. Adoro tutto di lei. Purtroppo è davvero difficile fare una recensione a questo libro senza cadere pesantemente nello spoiler. Ma ci proverò, perché lo sapete che odio profondamente e intensamente le anticipazioni. 

Sapevo che in questo libro ci sarebbe stato un avvenimento shock, sapevo anche cosa sarebbe successo, ma sono stata ben attenta ad evitare ulteriori informazioni e quindi non sapevo a chi sarebbe successo, anche se avevo i miei bravi sospetti. Ma andiamo con ordine. (Ovviamente se non avete letto i libri precedenti della serie, fermatevi qui.) 

La coppia principale di questa serie è composta da Trez e Selena. Li avevamo lasciati separati a causa delle paturnie emotive di lui, che non si sentiva all'altezza dell'eletta e schiacciato dalla spada di Damocle che gli pendeva sulla testa. Ma i loro sentimenti, li conosciamo bene, sono forti e sinceri, già consolidati, nonostante tutto. Con queste premesse non ci vogliono molte pagine alla Ward per farli rimettere insieme. Il fattore scatenante è una terribile crisi di Selena, sempre più debilitata dalla misteriosa  e rara malattia che colpisce le Elette. Da quel momento in poi, i due si mettono in gioco, infischiandosene di quello che il futuro ha in serbo per loro, vivendo la vita e il loro amore nel modo più intenso possibile. La loro storia è davvero emozionante, alcuni passaggi mi hanno preso e centrifugato il cuore e lo stomaco.

Ma, come è tipico di quest'autrice, alterna momenti di intensa emotività e romanticismo a sketch ironici e divertenti, che ti fanno ridere anche se un attimo prima ti saresti messo a piangere. Per fare un esempio, Trez e Selena sono appena scesi dalle montagne russe:
"Stai molto meglio ora. Meno verde."
"Lo rifarei un altro milione di volte se ti facesse felice."
Selena si chinò, ruotò il viso di Trez verso il proprio e lo baciò.
"Sai cosa hai appena provato?"
"Cosa? Che anche i veri maschi a volte hanno bisogno di sacchetti per il vomito?"
"No." Lo baciò di nuovo. "Che a volte si può dire 'ti amo' senza pronunciarlo."
Gli si gonfiò il petto. Non poteva evitarlo. "Guarda qui. Un Casanova... chi l'avrebbe detto."

Alla storia principale, si intrecciano anche gli avvenimenti che riguardano gli altri componenti della Confraternita. Fanno tutti una comparsata, rendendo il romanzo molto corale, come i precedenti. I personaggi più presenti sono, per ovvi motivi, iAm, il gemello di Trez, che ha un ruolo fondamentale nella trama, il Re Wrath e Rhage. Quest'ultimo, in particolare, ci rivela un lato completamente inedito della sua personalità che sicuramente verrà approfondito nel prossimo romanzo della serie, di cui sarà il protagonista. 

Anche Xcor e Layla si ritagliano il loro spazio, il loro rapporto subisce un'ulteriore evoluzione. Avrei voluto leggere di più su di loro. La Ward, come se non bastassero i mille mila personaggi presenti, ne introduce altri due nuovi, Paradise, una giovanissima vampira figlia del consigliere del re, e un misterioso giovane vampiro, di cui non ci viene rivelata l'identità.

Insomma, un altro capitolo all'altezza di questa amatissima serie. Solo un piccolo appunto alla traduzione, che ho trovato meno accurata del solito. 

Il mio voto è:

Nessun commento:

Posta un commento