mercoledì 18 maggio 2016

Recensione Il mio splendido migliore amico di A.G.Howard
(Serie Splintered #1)


Titolo: Il mio splendido migliore amico
Titolo originale: Splintered
Autrice: A.G. Howard
Serie: Splintered #1
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015
Pagine: 406
Punto di vista: Prima persona
Livello sensualità: Basso

Trama: Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?

Recensione di Alexandria:
Prima di parlare di questo libro, vorrei dire che se non amassi il fantasy e non fossi una lettrice accanita del genere, visto il titolo non lo avrei minimamente preso in considerazione nella categoria. Pur leggendo in italiano (finché il libro in Italia arriva, cioè), raramente mi riferisco ai libri con il titolo italiano, a meno che questo, ovviamente, non coincida con quello originale o ne sia la perfetta traduzione. Ecco spiegato il motivo per cui ho letto Splintered e non Il mio splendido migliore amico.

Che razza di titolo è, comunque? Trattasi di un fantasy, retelling del famoso Alice nel Paese delle Meraviglie di Carroll, non di un racconto a sfondo romantico possibilmente ambientato sui banchi di scuola, in cui la protagonista finisce per innamorarsi del suo migliore amico come da cliché. Perché dal titolo italiano io quello mi sarei aspettata, e non la storia che invece Splintered racconta.

Chiarito questo, addentriamoci nel mondo di Alyssa Victoria Gardner.

Alyssa vive a Pleasance, negli States ed è una discendente di Alice Liddell, la donna che ispirò Lewis Carroll per le avventure di Alice nel paese delle meraviglie.
I suoi migliori amici sono Jebediah e Jenara Holt che sono anche i suoi vicini di casa.
Alyssa ha lunghi capelli biondi, che porta intrecciati in dreadlock blu, e ama lo stile dark.

La madre di Alyssa si trova in un manicomio fin dall’età di cinque anni della figlia, e quando la ragazza scopre il vero motivo per cui la madre si trova rinchiusa, Alyssa intraprende il suo viaggio per salvarla.
"Vorrei non aver mai attraversato lo specchio della mia camera… Vorrei non aver trovato la tana del coniglio… Vorrei non essere mai nata."

E’ questo il motivo per cui  Alyssa attraversa lo specchio e finisce nel Paese delle Meraviglie, per spezzare la maledizione che da generazioni affligge la sua famiglia. Perché lei, come la piccola Alice di Carroll, vede e sente strane cose: gli insetti e i fiori le parlano. Questa è la sua maledizione, la stessa che ha portato sua madre a essere considerata pazza.

E proprio per salvare sua madre, Alyssa decide di affrontare i suoi demoni, una enorme falena dal corpo blu e dalle grandi ali che perseguita i suoi sogni, finendo per trascinare con sé il suo migliore amico Jeb nella tana del Coniglio.
Nel Paese delle Meraviglie una sola regola vige: niente segue la normalità. Così un oceano può essere prosciugato da una spugna, la cena deve essere uccisa sul tavolo mentre scappa per non essere mangiata, il tempo si ferma o scorre al contrario, gli specchi sono portali per viaggiare da un luogo a un altro.
E la falena gigante che infesta i sogni di Alyssa può trasformarsi in un ragazzo bellissimo di nome Morpheus.
Ma chi è Morpheus?

«Morpheus non è il suo vero nome. Lui è gloria e disprezzo, luce e ombra, la sfuggevolezza di uno scorpione e il canto melodioso di un usignolo. Il respiro del mare e il bombardamento della tempesta. Si può esprimere a voce il canto degli uccelli, il rumore del vento o lo strisciare di una creatura sulla sabbia?».
Morpheus è l'indiscusso protagonista del libro, colui che muove le fila, colui che nasconde decine di segreti, colui che non svela mai le sue vere intenzioni.
Misterioso. Ribelle. Inquieto. Morpheus impera e mette in ombra Jeb, facendo palpitare il cuore di Alyssa che non sa se odiarlo o amarlo.
Ma Morpheus è stato il suo migliore amico solo nel mondo dei sogni, nel mondo reale è Jeb ciò che Al vuole, colui che c'è sempre stato per lei, la sua forza e la sua normalità.
Spezzare la maledizione porterà ognuno di loro a sacrificare qualcosa per l'altro e alla fine le carte verranno svelate e il sangue verrà versato.
«Il ragazzo ha dato il sangue per te… Tutto il sangue che aveva in corpo.
Non esiste amore più grande di questo.
Ormai lui appartiene a te, solo e soltanto a te. [...]Ma non dimenticare che tu hai dato il sangue per me, perciò… A chi appartieni tu, Alyssa?».

Splintered è una storia intricata sullo sfondo di un mondo meraviglioso, dove niente accade per logica e l'irrealtà diventa la normalità.
L’autrice tinge la storia di tinte dark, usando un linguaggio che affascina e strega il lettore, catapultandolo in un mondo fantastico e pieno di assurdità.
Per gli amanti del genere e dei retelling è un libro da non perdere assolutamente.

2 commenti:

  1. Retelling davvero meraviglioso, adoro l'immaginazione vivida dell'autrice. Poi ho da poco terminato il secondo volume e lì Morpheus è assolutamente grandioso! ^^

    RispondiElimina
  2. Yeah, Rosa! Ce l'ho in lista. E' il prossimo dopo Unrivaled della Noel che ho al momento in lettura. Morpheus non può deludermi ;)

    RispondiElimina