mercoledì 17 dicembre 2014

Recensione Shadows di Jennifer L. Armentrout
(Serie Lux #0.5)

Titolo: Shadows
Titolo Originale: Shadows
Autrice: Jennifer L. Armentrout
Serie: Lux #0.5
Protagonisti:Dawson e Bethany
Ambientazione: West Viriginia (USA)
Editore: Giunti
Pagine: 176
Data di uscita: 6 novembre 2013
Livello di sensualità: Soft
Punto di vista: terza persona (pov alternati)

Trama: Prequel di Obsidian nella serie "Lux".
L'ultima cosa che Dawson Black si sarebbe aspettato era Bethany Williams. Come forma di vita aliena sulla Terra, Dawson e il suo gemello Daemon trovano che le ragazze umane siano... un passatempo divertente. Ma innamorarsi di una di loro sarebbe folle. Pericoloso. Allettante. Irrinunciabile. Bethany viene dal Nevada, e l’ultima cosa che cerca nel West Virginia è l’amore. Ma ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Dawson si scatena un’attrazione innegabile. E anche se i ragazzi sono una complicazione di cui farebbe volentieri a meno, non riesce davvero a stare lontana da lui. Attratta. Desiderata. Amata. Dawson però nasconde un segreto inconfessabile che non solo può cambiare l’esistenza di Bethany, ma anche mettere in pericolo la sua vita. Si può rischiare tutto per una ragazza umana? Si può sfidare un destino inesorabile come l’amore?
Nel suo stile brillante e coinvolgente, Jennifer L. Armentrout ha voluto regalare questo romantico prequel di Obsidian ai numerosissimi fan della serie “Lux”. Una splendida storia d’amore che vi farà divertire e versare qualche lacrima.


La recensione di Alice:
Ragazze, vi ricordate quando vi ho parlato di quel pezzo di bonazzo alieno di nome Daemon? Riccioli neri, occhi verdi e addominali da sturbo? Ha scosso i vostri ormoni come ha scosso i miei? Sento un coro di sì. Allora preparatevi a una doppia dose di brividi e scombussolamenti, perché in questo prequel conosciamo Dawson, il fratello gemello di quel bel fustacchione di Daemon, ergo è un figo spaziale anche lui. Sono identici nell’aspetto, ma molto diversi caratterialmente. Se Daemon è il bad boy, Dawson è il bravo ragazzo: solare, simpatico, cordiale e senza nessun pregiudizio nei confronti degli umani. Ma è anche testardo e non intende farsi imprigionare dalle regole, se queste gli impediscono di ottenere quello che vuole. E quello che vuole indovinate cos’è? O meglio chi? Bethany.

Bethany ricalca un po’ la figura di Katy, nel senso che è carina e simpatica, è un’artista e dipinge. Troverà in Dawson un ottimo soggetto da ritrarre... Come darle torto?

Tra i due sarà un vero e proprio colpo di fulmine e per la prima volta Dawson desidererà essere unico. Visto che il punto di vista è alternato, abbiamo presto modo di scoprire che è un vero cucciolone romantico. Un assaggio?

“Ciao, Dawson.” Lei gli aveva rivolto la parola per prima! Era come vincere la lotteria, fare sesso e scalare una cima contemporaneamente. Doveva andarci piano, però, darsi una calmata, perché stava diventando davvero uno sfigato.

Non è dolcissimo? *_* Ma non temete, non è una mammoletta. Quando serve, tira fuori il suo patrimonio genetico alieno e diventa un seduttore nato, di quelli che con un’occhiata e un sorrisino ti fanno dimenticare persino come ti chiami. Cosa gli darà da mangiare la Armentrout, ai suoi protagonisti maschile? Pane e testosterone?

Vaneggiamenti a parte, questo prequel è fondamentale per capire il comportamento di Daemon in Obsidian. Viene infatti descritto il rapporto profondo che lega i fratelli. Oltre a volersi molto bene, sono complici, si prendono vicendevolmente in giro. Daemon ha il complesso del fratello maggiore e un forte istinto di protezione. Quando accadrà qualcosa di terribile a Dawson e Bethany, cambierà profondamente. 

 Il mio voto è

2 commenti:

  1. Devo....assolutamente DEVO riprendere in mano questa serie! Grazie Alice! :-)

    RispondiElimina
  2. Sì Mor, DEVI assolutamente! :D

    RispondiElimina