sabato 18 aprile 2015

Recensione My Masters' Nightmare, Stagione 1, Episodi 1,2,3 di Marita Hansen




Titolo: My Masters' Nightmare, Rapimento
Autore: Marita Hansen
Stagione 1, episodio 1
Self Publishing 
Data di pubblicazione: Marzo 2015
Ambientazione: New York e paese sconosciuto
Personaggi: Rita Novak e Frano D'Angelo
Pov: prima persona alternata con Jagger
Livello di sensualità: molto alto


Trama 1° episodio: Non me lo sarei mai aspettata, non avevo immaginato quanto sarebbe cambiata la mia vita nel giro di un mese. Mi sarei innamorata di un uomo, ne avrei ucciso un altro, e avrei perso il mio corpo, la mia mente, la mia anima, la mia libertà, per loro. Io ero un'agente, una donna forte che veniva incaricata di salvare la gente, ma a causa di questi due uomini ero diventata debole. Non mi piaceva essere debole, mi faceva infuriare. Se avessi avuto carta bianca li avrei uccisi entrambi. Ma non ero lì per una questione di orgoglio, ero lì per liberare quelle donne e distruggere i due uomini che le vendevano come schiave sessuali.
Quegli uomini dovevano essere puniti.

E io li avrei puniti.
A qualsiasi costo.
Indipendentemente da quanto avrei perso.
Perché io sono Rita Kovak.
L'incubo dei miei padroni.




Titolo: My Masters' Nightmare, Scoperta
Autore: Marita Hansen
Stagione 1, Episodio 2
Self Publishing 
                          Data di pubblicazione: marzo 2015                                   Ambientazione: New York e paese sconosciuto
Personaggi:Rita Novak e Frano D'Angelo 
Pov: prima persona alternata Jagger
Livello di sensualità: molto alto


Trama 2° episodio: Padre Michael viene a cena. Sarà l'ultima per Jagger?Il comportamento imprevedibile di Jagger preoccupa Frano, ma non quanto la minaccia che posa la famiglia Donatelli. Vogliono Jagger e continuerano ad ostacolare gli affari dei D'Angelo finché non glielo consegneranno.
Quando Frano cede, accettando di dare dieci frustate a Jagger come punizione per aver mutilato Padre Michael, Alberto mostra la sua vera natura, portando ad una nuova era di schiavitù, cosa che Rita non aveva previsto.
La scoperta che Rita è un agente dell'FBI mette a rischio la sua vita, ma la sua somiglianza con il primo amore di Jagger potrebbe mandarla all'inferno.


Titolo: My Masters' Nightmare, Tradimento
Autore: Marita Hansen
Stagione 1, Episodio 3
Self Publishing 
Data di pubblicazione:  Marzo 2015
Ambientazione: New York e paese sconosciuto
Personaggi: Rita Novak e Frano D'Angelo
Pov: prima persona alternata con Frano
Livello di sensualità: molto alto



Trama 3° episodio: Frano viene messo a nudo, sia emotivamente che letteralmente, in questo seguito esplosivo del secondo episodio.
Questo è il primo dark romance in cui mi imbatto. Mi sono avvicinata in punta di piedi a questo genere, perché tutti sono concordi nel dire che è  particolare, c’è molto sesso, molta violenza e in un periodo in cui il BDSM dilaga questa affermazione mi ha dato da pensare. Ma sono curiosa, quindi l’ho comprato e …..ho letto tutto d’un fiato i primi tre capitoli tradotti in Italia.

La storia viene presentata come se fosse una serie televisiva, divisa in stagioni e puntate. Ogni racconto è abbastanza breve, si legge in poco tempo, aggiungerei purtroppo. Prima di narrare i fatti vorrei spendere due parole per lo stile e alcune caratteristiche della trama. E’ tutto molto diretto, non ci sono filtri per le scene che vengono descritte, sia che si tratti di sesso, per lo più non consensuale, sia che si tratti di violenza che a volte sfocia in atti abominevoli o addirittura in omicidi.

I dialoghi rispettano questa linea, sono volgari, spregevoli e sembra davvero di trovarsi di fronte alla televisione sintonizzata sul canale Fox Crime. Non è una lettura adatta a tutti, perché non ci sono solo dinamiche riconducibili al thriller, ma veri e propri elementi disturbanti.

Attenzione spoiler:

La storia parte dal rapimento  di Rita, un’agente dell’FBI incaricata di infiltrarsi in una società che si occupa della tratta delle bianche. Rita è bellissima, ma soprattutto è una donna con tutti gli attributi che contano. Eppure qualcosa va storto, o meglio, va fuori dal suo controllo. Quando, dopo essere stata narcotizzata, si sveglia in una cella per schiave, senza rendendosi conto di dove  si trova e quanto tempo è trascorso dal rapimento, ha uno shock terribile.  

Come tutte le donne rapite prima di lei, Rita dovrà essere prima sottomessa e poi addestrata per essere venduta alla mafia Russa che si occupa appunto del commercio sessuale di donne occidentali. E in questo claustrofobico e torbido mondo conosce Jagger, un appartenente alla famiglia mafiosa che l’ha rapita, i D’Angelo. Jagger è bellissimo e perfido. E’ un manipolatore, per questo è considerato il migliore addestratore di schiave che deve trasformare  in ciò che i clienti richiedono. Con alcune si mostra dolce e comprensivo, con altre duro e malvagio. Eppure Rita assiste ad un incontro con una schiava dove Jagger, sotto l’effetto di una droga, rivela cose di sé e del suo passato che la sconcertano. 

E poi incontra Frano D’Angelo, il don, il capo, colui che si è macchiato dell’omicidio che Rita vuole vendicare a tutti i costi: quello di suo marito. E l’incontro è a dir poco bollente, perché mentre Rita si trova in una vasca da bagno con gli occhi bendati lui la porta ad un orgasmo devastante e questo la renderà ancora più furiosa. I carcerieri sono tutti uomini della famiglia, tra cui un altro infiltrato dell’FBI, Federico, che smaschera Rita, e Alberto, il fratello di Frano che nutre una passione proibita per Jagger. Anche Frano è a conoscenza della  vera identità di Rita e Federico, ma non lo rivela per usarle a proprio vantaggio. Intanto è in corso una diatriba con la famiglia rivale a quella di Frano, i Donatelli , che rivogliono indietro Jagger per punirlo, dato che si è macchiato di un delitto terribile: ha evirato suo zio, il fratello sacerdote del capo dei Donatelli, dopo che questo l’ha seviziato per anni.

Ma Frano non vuole cedere il suo migliore addestratore, e allora ecco che scatta la trappola e Rita viene così a conoscenza di una sconcertante verità: uno dei membri più importanti dei Donatelli  è suo marito, che è ancora vivo e  ha fatto il doppio gioco per infiltrarsi nell’FBI.  Con il pretesto di riprendersi Jagger i Donatelli sferrano un attacco alla famiglia di Frano, grazie alla complicità di Alberto, che in realtà è innamorato di Jagger e vuole approfittare della sua prigionia per sottometterlo sessualmente.

In un crescendo di violenza e depravazione, Rita si ritrova in una cella insieme a Jagger e lo accudisce dopo che questo è stato lungamente torturato dal sacerdote e da Alberto. E in questo frangente i due si alleano trovando l’aiuto nella persona più improbabile: Bianca, la moglie di Alberto e amante di Jagger. Il racconto finisce in maniera sconcertante, con Frano che si risveglia dopo un lungo coma indotto dai farmaci e rivive gli avvenimenti passati come se fossero un sogno, mentre Rita e Jagger sono ancora prigionieri dei Donatelli.

Alla prossima puntata......



Il mio voto è

Nessun commento:

Posta un commento