venerdì 17 luglio 2015

Recensione Miraggi di Elena Taroni Dardi (Serie Sisters #3)






Titolo: Miraggi 
Autrice: Elena Taroni Dardi
Serie: Sisters #3
Editore: Emma Books
Data di pubblicazione: 29 maggio 2015
Pagine: 173 
Punto di vista: Terza persona
Sensualità: Soft







Trama: Europa. Non sembra esserci pace per Ana che, alle prese con una scioccante rivelazione, si sente sola e isolata nonostante l’appoggio di Nico. Stati Uniti. Le ragioni di servizio dividono Chad e Mariah: l’agente FBI riceve infatti un incarico poco chiaro su cui Chad viene chiamato a indagare. A cavallo dei due continenti, Sergej Loszich è determinato a riorganizzarsi per portare avanti i suoi progetti criminali e megalomani. Tra oscuri segreti che vengono alla luce e nuovi inquietanti scenari, saranno ancora una volta le Sisters a pagare il prezzo più alto per inseguire lo sfuggente miraggio della felicità. Miraggi è il terzo e ultimo episodio della serie Sisters.

Recensione di Vins:
Degna conclusione di un'ottima Trilogia direi: come ho detto già a proposito dei precedenti, per via della trama e del suo ritmo adrenalinico, riesce difficile non considerare i tre libri come un'unica storia.

L'interesse principale per quest'ultimo capitolo era ovviamente dovuto alla voglia di vedere come andasse a finire, di scoprire tutti i misteri che erano rimasti nascosti finora e vedere ogni tassello del puzzle combaciare: tutto ciò avviene puntualmente.

Magari il centro della vicenda potrebbe risultare un ridimensionamento, per così dire: non vengono insomma affrontati tutti i temi e piani per la folle conquista del mondo da parte dello psicopatico di turno, ma ci si sofferma su uno di questi aspetti.
A mio modo di vedere, l'originalità del tutto (tra deliri sulla discendenza e pratiche mediche varie) dona alla serie una sorta di originalità.

Il solito ritmo incalzante, acuito dal fatto che anche in questo caso siamo alle prese con un romanzo abbastanza breve pur se indicato con "L" dall'Editore, contribuisce alla difficoltà di staccarsi dalle pagine fino alla fine.
Non che io apprezzi particolarmente la brevità di un libro, anzi: forse, con più tempo a disposizione per la stesura, si sarebbe potuto avere un prodotto ancora migliore visto che gli spunti da approfondire non mancano sicuramente in una storia così densa di eventi, collegamenti e personaggi.

Personaggi che, anche in questo caso, sono probabilmente l'aspetto più riuscito dell'intera trilogia.

I protagonisti avevo ormai imparato a conoscerli e ad amarli: tuttavia ho gradito moltissimo l'approfondimento delle loro storie personali e di coppia grazie ai vari flashback.
In particolare i primi passi della storia d'amore tra Mariah e Chad: si sentiva un po' la mancanza della fase di innamoramento di una storia così bella.
Per questo, nel commento al 1° libro, dissi di aver preferito di poco l'altra coppia.

Anche per Ana e Nico, però, non manca certo un approfondimento che caratterizza la loro relazione con un'ulteriore intensità: non può che esserci questo effetto quando ti accorgi che, soprattutto una persona come Ana che dovrebbe avere determinate priorità dopo tutto quello che ha passato, vira la sua vita verso l'amore. Non può che essere un amore davvero molto forte e intenso a portarti in quella direzione.

A parte i protagonisti, altri due personaggi possono essere annoverati tra i grandi meriti dell'autrice, secondo me.
Sam è un personaggio che avevamo conosciuto meglio già nel 2° libro ma qui concretizza tutte le potenzialità già intraviste.
Bellissimo anche il personaggio di Erjion più che altro per la vicenda che lo riguarda: avrebbe potuto essere ancora più intensa con maggior spazio a disposizione.
E' uno di quegli aspetti di cui dicevo a proposito della brevità del romanzo.

Spero ovviamente di poter leggere altri RS di quest'autrice che per me è stata una vera scoperta.

Ultimo consiglio: penso sia uno di quei casi in cui conviene leggere i libri uno di seguito all'altro avendone la possibilità. Si apprezzeranno molto di più alcune sfumature e soprattutto sarà più facile seguire una trama abbastanza intricata e fitta di personaggi.

Il mio voto è:
 
La trilogia SISTERS di Elena Taroni Dardi:
1. Riflessi - giugno 2014
2. Conflitti - novembre 2014
3. Miraggi - maggio 2015

1 commento:

  1. Grazie veramente di cuore... al Blog per l'attenzione e a Vins per la recensione molto acuta. Lettori così attenti alle sfumature sono il sogno di ogni autrice <3 :)

    RispondiElimina