giovedì 31 marzo 2016

Recensione Il profumo dell'azzardo di Sarah McCarty
(Serie HELL'S HEIGHT #7)

Otto bambini sfuggono alla morte, poiché unici sopravvissuti di un intero villaggio saccheggiato dai ribelli messicani. Fedeli gli uni agli altri, e legati da un forte desiderio di vendetta, giurano di regolare i conti con chi ha massacrato le loro famiglie. Ora sono cresciuti, sono diventati dei Texas Ranger, li unisce un forte senso di lealtà, di rispetto, amicizia e amore fraterno. Sono uomini determinati e pericolosi che lottano quotidianamente per sopravvivere, per quello che considerano il loro territorio e la loro casa. Fino ad ora nelle loro vite ci sono state molte donne, ma mai una vera compagna, mai una donna della quale innamorarsi e con la quale costruire un futuro. Ma qualcosa sta per accadere: l’amore irromperà come un uragano nelle loro vite capovolgendole. Nulla sarà più lo stesso, per questi eroi forti e onesti, che capitoleranno uno dopo l’altro.


Premetto dicendo che io non amo leggere romanzi storici, però qualche anno fa, quando iniziai a leggere il primo di libro di questa serie “L’angelo tentatore”, fui colpita dalla capacità di questa autrice di raccontare il passato con uno stile contemporaneo, capace di farmi appassionare a questi fantastici protagonisti.
Questi libri non si possano catalogare semplicemente come dei classici romance, perché leggendoli, troverete storie drammatiche e toccanti, dai toni molto erotici. Ovviamente gli Hell’s Height non passano certo in osservato poiché uomini duri, temprati dalla vita che li ha colpiti profondamente e sexy in modo selvaggio. Chi vi stupirà di più sono le donne delle quali s’innamorano: vere, testarde, passionali, coraggiose e sempre pronte ad affrontare ciò il destino riserva loro. Le protagoniste femminili non sono le classiche fanciulle tutte pizzi e merletti che hanno paura di sporcarsi le mani o di imporre e difendere le proprie idee. Ci troviamo nel 1860, in Texas, e qui le donne hanno un passato difficile e un futuro incerto e nonostante le difficoltà, vanno avanti cercando di risollevare le proprie vite. Le varie storie lasciano senza fiato, commuovono ed entrano davvero nel cuore. Quella che mi ha maggiormente coinvolto fin ora è “Notti Selvagge”, perché narra una storia che si contraddistingue per il forte contrasto tra i due protagonisti. Apparentemente nulla li lega, ma tra i due scoppia una passione irrefrenabile, che li farà scontrare col loro credo e l’opinione della gente. Un guerriero mezzo sangue irresistibile e impetuoso alle prese con una bellezza apparentemente esile, rispettosa e dal temperamento passionale... fuoco e fiamme!

In sostanza il filo conduttore di questa serie è proprio il concetto di rischiare il tutto e per tutto in nome dell’amore. Questi otto uomini uniti dal dolore per le loro perdite e da una forte fratellanza, che nasce e cresce nel vivere tutti sotto lo stesso tetto sin da bambini, sono anime solitarie che vagano in cerca di vendetta. Anime sole sotto il profilo sentimentale, che non si vogliono mettere in gioco, che appunto non vogliono rischiare in nome dell’amore e che apparentemente sguazzano nella loro vita selvaggia e solitaria.
Ciò nonostante avvertono che nelle loro realtà qualcosa manca. Sanno che esiste un sentimento che potrebbe renderli migliori, ma lo lasciano sepolto, finché non incontrano la donna a loro destinata. Non troverete salotti londinesi frequentati da damerini inamidati e vergini indifese, ma uno scenario aspro e prepotente, in cui le donne sono cacciate come prede sessuali dagli indiani e tenute come mogli oggetto da uomini apparentemente rispettabili. Invece gli Hell’s Height e le loro amate, sono coppie che sfidano le regole, che basano il loro rapporto sul rispetto, la protezione e la condivisione.
In ogni romanzo troverete una buona dose di erotismo che fa da contorno a storie semplici e ben strutturate. Insomma un mix interessante tra avventura, passione, dura realtà e romanticismo che vi conquisterà. Ho terminato da pochi giorni la lettura del settimo libro “Il profumo dell’azzardo”, ecco cosa ne penso...

Serie Hell’s Height  
(Harmony Mondadori – Passion)

1 – Angelo tentatore
2 – Peccati di innocenza
3 – Notti selvagge
4 – Ombre del peccato
5 – Il sapore del peccato
6 – Ardente promessa 
7 – Il profumo dell’azzardo 
 Luke's Cut (prossima pubblicazione)












Titolo: Il profumo dell'azzardo
Titolo originale: Ace's Wild
Autore: Sarah McCarty
Serie: Hell's Height #7
Editore: Harlequin Mondadori
Data di pubblicazione: 20 agosto 2015
Pagine: 302
Punto di vista: terza persona
Livello di sensualità: hot

Trama: A differenza degli altri fratelli dell'Hell's Eight, Ace Parker non è ancora pronto a mettere radici e attaccare gli speroni al chiodo. L'irrequieto cowboy ama il brivido e l'azzardo e sa di poter soddisfare ogni suo più oscuro desiderio a Simple, Texas. La cittadina sembra infatti attrarre peccati e peccatori come una calamita, almeno fino a quando non arriva la nuova maestra. Petunia Wayfield è la più ingenua e innocente creatura su cui Ace abbia mai posato gli occhi ed è talmente fuori posto a Simple da sembrare una rosa in un campo di ortiche. Lei però non pare rendersene conto, anzi chiede ad Ace di aiutarla a ripulire la città dai truffatori e dagli ubriaconi che la abitano. Lui è tentato di accettare, a patto di ricevere come ricompensa dalla voluttuosa Petunia un premio sensuale e scandaloso. Ma il duello di volontà tra due personalità tanto diverse quanto fatalmente attratte l'una dall'altra non può che portare guai.

Recensione: 
Come vi dicevo, ho terminato da pochi giorni la lettura del settimo libro “Il profumo dell’azzardo”, che ha come protagonista maschile, Ace, un giocatore d’azzardo infallibile, un uomo stimato e temuto, che fra le lenzuola è un vero Dom del vecchio West dalla sensualità animalesca, che estingue la sua sete di sesso estremo con le donne del bordello di città. Ebbene sì donzelle, qui troverete anche una certa dose di BDSM.

"Era circondato da un’aura di calma compostezza che aveva la capacità d’indurre le persone a fidarsi di lui anche se non avrebbero dovuto."

L’oggetto del desiderio di Ace è Petunia, un’insegnante, una donna di classe che arriva dalla grande città, che si fa conoscere in paese per le sue forti convinzioni, per la sua lotta contro il bullismo e i diritti delle donne. E' a tutti gli effetti una "vecchia zitella", che si trova a suo agio col suo essere single e indipendente.

“Non sono uno dei gentiluomini dell’est con cui sei abituata a trattare, che rispettano le regole e sono in cerca di una brava ragazza da impalmare. Quando prendo una donna voglio che sia mia nel corpo e nell’anima, per possederla a mio piacimento con lei e superare tutti i limiti del lecito.”

Un terribile destino si abbatte su Petunia e la sua forza di volontà, ma con l’appoggio degli amici e la vicinanza di Ace, tutti i problemi che inizialmente sembrano insormontabili, saranno risolti. Anche se con un po’ di rammarico, spero di poter leggere a breve l’ultimo libro della serie che sarà dedicato all'irriducibile Luke.

Sono riuscita ad incuriosirvi almeno un pochino? Lo spero.
Quindi, se non avete ancora iniziato questa serie, buttatevi nel vecchio West per conoscere questi affascinanti Hell’s Height.


Quattro stelline

1 commento: