domenica 15 maggio 2016

OUTLANDER Recensione 2x06 "Best laid schemes"



Bentornati cari Outlanders! Mentre preparavo il banner per questo episodio mi sono accorta che siamo quasi a metà serie e mi ha preso lo sconforto. Di già? Come è possibile? Malinconia a mille, ma confortiamoci a vicenda. Prima di tutto voglio condividere con voi il mio sollievo nel rendermi conto che il finale terribile della puntata precedente, con quel "Non toccarmi" di Jamie, non ha lasciato troppi strascichi, ossia la nostra coppia preferita non si è nuovamente allontanata come temevo. Ma si potrà dire lo stesso del finale di questo episodio? Vedremo... nel frattempo cominciamo dall'inizio.

Già dai primi fotogrammi possiamo capire che aria tira: una corda da impiccagione viene accuratamente preparata dalle mani di un boia. Allegria! Iniziamo bene! 
La storia riprende dalla mattina dopo la terribile discussione tra Jamie e Claire, con il nostro bel ginger sconvolto all'idea di non poter fare la pelle (o le palle) a Randall. Quando informa il fedele Murtagh che il duello non avrà luogo, l'audace scozzese si arrabbia perché non capisce l'indecisione di Jamie e lui non è intenzionato a dargli spiegazioni.

Il clima non si alleggerisce nella scena successiva, dove vediamo il boia del re spiegare accuratamente a una pallida Claire come avviene una condanna per squartamento. Che individuo delizioso! Ma tra una eviscerazione di qua e un'impiccagione là (vomito), dicevo, tra queste piacevolezze il boia ci informa che il re sta per intraprendere una bella pulizia di primavera ed intende eliminare chiunque pratichi "le arti oscure". Sentendo nominare l'amico Mastro Raymond, la nostra mi-caccio-sempre-nei-guai-Claire decide di correre ad avvisarlo e gli consiglia di lasciare la città.

Abbiamo un attimo di tregua con la scena casalinga che ci viene presentata subito dopo: Jamie che massaggia i piedi a una fortunatissima Claire, ma allo stesso tempo la mette al corrente di quello che pensa in merito alla promessa che gli ha estorto. Ora, non credevo di poterlo adorare più di così, ma mi sbagliavo, perché Jamie dimostra ancora una volta di essere un uomo estremamente intelligente, lungimirante e protettivo. 
Sì, perché giustamente fa notare a Claire che non ha nessun debito nei suoi confronti, in quanto le ha salvato la vita almeno lo stesso numero di volte che lei l'ha salvata a lui, quindi sono pari. Così come non ha nessun debito nei confronti di Frank. 
Lui ha accettato solo perché, se i loro tentativi di evitare la battaglia di Culloden non avranno successo, se Jamie dovesse fare una brutta fine, allora Claire avrebbe qualcuno da cui tornare, qualcuno che la ama: Frank. E qui scopriamo la promessa che gli ha fatto, di cui parlava nel primo episodio: gli promette di tornare nel futuro se le cose dovessero mettersi male. Quanto è buono quest'uomo? Forse a volte è un po' privo di scrupoli, ma il benessere di Claire e del loro bambino è al primo posto. E noi lo amiamo anche per questo e non solo perché è gnocchissimo, non è vero?

Claire invece gli dimostra il suo amore facendogli fare da cavia per la sua mistura che dovrebbe provocare un "finto vaiolo", carina vero? Mentre Jamie soffre come un cane, con dei crampi atroci (ma come fa ad essere bellissimo anche quando sta male?), lui e Claire si rendono conto che devono dire tutta la verità a Murtagh, il quale non riesce proprio a digerire il rifiuto di Jamie di battersi a duello con Randall. Così fanno: Jamie racconta tutto all'amico, mentre Claire li osserva dalla finestra, e alla fine fanno pace da bravi scozzesi, ossia con un bel cazzotto in faccia. 

Jamie e Fergus partono per attuare il loro piano, ossia avvelenare il vino di St. Germain con la mistura di erbe velenose, mentre Claire e Murtagh hanno un confronto chiarificatore. Purtroppo però, ancora una volta il fato sembra essere contro i nostri eroi. Infatti St. Germain e il Principe Charles, per evitare che il carico venga bruciato, convincono Jamie a spostare il vino, prima che qualcuno si accorga della malattia degli uomini. Per questo, un nuovo piano va ideato in tutta fretta.

Così, mentre Murtagh viene agghindato come un damerino francese e guarda disgustato i volant delle maniche, Jamie non nasconde a Claire la pericolosità del loro stratagemma, beccandosi una sgridata per la sua eccessiva sincerità. Claire, non sei mai contenta! 

La scena dopo mi ha letteralmente fusa in una pozza di dolcezza: Jamie coccola il pancione di Claire e sente il bambino muoversi, lei si dice sicura che sia una femmina e a quel punto lui si presenta alla figlia: "Sono il tuo papà". E qui un bel CIAONE non me lo toglie nessuno! Stavo morendo. 

Ma questo è il loro ultimo momento di serenità. Mentre Jamie e il St. Germain stanno trasportando il carico, Murtagh e dei briganti da lui assoldati attaccano il convoglio e li derubano. Ovviamente il diffidente Conte punta subito il dito su Jamie, ma dopo essersi misurati come due galli in un pollaio (ammazza, testosterone che volava da tutte le parti!), il Principe Charles fa qualcosa di buono, tanto per cambiare, e afferma di avere piena fiducia nel nostro Laird preferito.

Tutto sistemato? Eh no, sarebbe stato troppo semplice. Jamie ha appena messo piede in casa che subito viene richiamato da Madame Elise, dove Charles ha combinato uno dei suoi casini. Normale amministrazione, sembrerebbe, se non fosse che mentre Jamie è impegnato a sistemare le cose, Fergus inizia a gironzolare per il bordello e finisce in una camera con una ben nota giacca rossa da dragone inglese appesa al muro. E qui già la pelle d'oca si alza in tutti i luoghi possibili. Poi quando sentiamo la porta chiudersi dietro di lui, la nausea diventa la nostra migliore amica. Anche se ho letto i libri e so cosa succede, il mio cervello non ci vuole pensare e, credetemi, non lo volete nemmeno voi. Sono profondamente grata a Moore di essersi fermato lì.

Non ci vengono fornite ulteriori spiegazioni, ed è insieme a Claire, la quale rientra in casa qualche ora dopo, che scopriamo cos'è successo: Jamie ha sfidato a duello Jack Randall. I minuti successivi sono frenetici e pieni di ansia: Claire cerca di raggiungere il luogo del duello, ma stare in una carrozza che sussulta come un frullatore non è esattamente l'ideale per una donna incinta sotto pressione, preoccupata per la vita del suo attuale marito e quella del suo passato/futuro marito. Arriva che il duello è già iniziato. Stremata e dolorante, assiste senza avere il coraggio di emettere un fiato, per paura di distrarre Jamie e provocare così la morte di uno dei due. 

Il duello è feroce, i due uomini si battono senza far caso all'etichetta, con la palese intenzione di cavare il sangue (e la vita) al proprio avversario. Finché un colpo non arriva a segno e non so quanto sia stato deviato o se l'obiettivo era proprio quello: l'inguine di Randall. Ora, qui, nonostante la tensione e la preoccupazione per Claire che si sta contorcendo per terra dal dolore, un grido di esultanza penso sia sfuggito a tutti. Daje Jamie!

Ma non facciamo in tempo a goderci l'istante che arrivano i gendarmi e iniziano ad arrestare i contendenti, perché, ricordiamolo, i duelli sono vietati in Francia e la pena è... indovinate un po'... l'impiccagione. E' con questa vista che Claire si accascia a terra, con il sangue che le scorre sulle gambe e, con le ultime forze, chiede di essere portata a l'Hopital des Anges, mentre Jamie grida il suo nome. 

Per citare il Principe Charles "Porca miseria". Una puntata che inizia con i soliti intrighi e prosegue in un crescendo da paura, fino a un finale che ci lascia nella disperazione più pura. Come dice Claire a Jamie, quando sono separati succedono cose brutte e temo proprio che cose brutte ci aspetteranno nei prossimi episodi. Ma spero che siano vere anche le parole di Jamie, cioè che trovano sempre un modo per tornare insieme. Sarà così? Se sì, a che prezzo? 

Vi ricordo dove dovete assolutamente iscrivervi su Facebook se amate questa serie:
Alla prossima!

7 commenti:

  1. Quando scrivi queste recensioni post puntata ti adoro Alice, e dico davvero perchè sembra quasi di essere lì. Hai un modo di raccontare che mi piace un sacco!
    Mamma mia la fine di questo libro è stata devastante. Cioè alla fine noi che abbiamo letto i libri sappiamo benissimo quello che succede però vederla non so, rende quasi tutto più reale.
    Che tenero Jamie quando parla alla pancia di Claire <3 peccato che poi tutto vada male :( poverini

    RispondiElimina
  2. Susy, grazie! Ormai scrivo le recensioni pensando a te! Ahahahah! Mia fedele lettrice, ti voglio bene. ^_^
    Sì, il finale è davvero drammatico e Cait è stata bravissima, sembra davvero sul punto di svenire, è stata così espressiva che mi sono sentita male per lei. Ma anche l'urlo di Sam alla fine rende benissimo la disperazione di Jamie, così simile alla scena del libro da far venire i brividi. (Piango)

    RispondiElimina
  3. Credo che una cosa del genere se la aspettasse anche chi non ha letto i libri. Claire torna da Frank senza un filo di pancia, ma incinta. E nel passato non aveva di certo un cocomero sotto i metri di stoffa...
    Purtroppo 1+1 fa sempre 2 u.u

    RispondiElimina
  4. Ma sai che ho letto un sacco di commenti di gente che proprio non ci arrivava? Ora per noi che abbiamo letto i libri è tutto molto chiaro, ma secondo me anche la serie tv è abbastanza chiara... Mah! Evidentemente non hanno nemmeno la voglia di fare 1+1... ^_^

    RispondiElimina
  5. Oh ma davvero non si è capito...! Mha è vero che chi ha letto i libri parte avvantaggiato però qui mi sembra abbastanza ovvio mha.
    Hai ragione Alice gli attori sono bravissimi e si vede e penso che buona parte del merito sia loro se la serie va così bene

    RispondiElimina
  6. >>Ma sai che ho letto un sacco di commenti di gente che proprio non ci arrivava?
    emmmhhhhhh... O____________O

    RispondiElimina
  7. Giuro! Forse pensavano che lei fosse tornata nel futuro lasciando il pargolo nel passato? Ma davvero, tutti a chiedersi: "Beh? E il bambino?"

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...